Si può circolare senza specchietto destro o sinistro?

Il Codice della strada è molto rigoroso in materia e fissa un principio ben preciso: non si può circolare senza lo specchietto collocato sul lato anteriore sinistro, poiché fondamentale per effettuare cambi di corsia o un sorpasso. Altresì, è ammessa la circolazione senza lo specchietto posto alla destra del guidatore, sebbene utile per la stessa funzione, ossia il rientro nella corsia di destra.

Ma se uno dei due specchietti o entrambi sono rotti (ovvero completamente staccati o con il vetro in frantumi) il mezzo può comunque circolare? La questione può essere analizzata da due punti di vista differenti perché da una parte c’è quella della sicurezza, dall’altra la responsabilità personale. Analizziamo l’aspetto della sicurezza:

Di certo c’è che nella loro semplicità gli specchietti laterali sono ancora un modo economico per prevenire incidenti. Risultano ancor più utili per riuscire a muoversi in spazi stretti, come all’interno di un parcheggio nelle manovre di entrata e di uscita; si pensi all’importanza degli stessi durante le manovre in circuito urbano per i mezzi di soccorso come ad esempio ambulanza e/o automedica, al fine di evitare urti e danni allo stesso mezzo o a quello di terzi.

Quali sono i riferimenti normativi?

Direttiva 2003/97/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 10 novembre 2003 relativa all’omologazione dei dispositivi per la visione indiretta e dei veicoli muniti di tali dispositivi, che modifica la direttiva 70/156/CEE e abroga la direttiva 71/127/CEE.

Articolo 72 del codice della strada. Dispositivi di equipaggiamento dei veicoli a motore e loro rimorchi.

Ecco, dunque, che in caso di assenza dello specchietto laterale di destra ovvero di circolazione con lo specchietto rotto e dunque non utilizzabile, l’automobilista va incontro a una sanzione amministrativa tra 80 e 318 euro.

Sebbene il codice della strada ammetta la circolazione senza lo specchietto retrovisore di destra, per chi è abituato a utilizzarli entrambi, l’assenza si fa sentire. Basta infatti uno sguardo rapido per acquisire padronanza delle proprie azioni. Senza gli specchietti occorre girarsi sul sedile per vedere cosa sta succedendo. Una forzatura che potrebbe causare problemi nel cambio di corsia, nei parcheggi o nelle inversioni di marcia. Gli specchietti, dunque, rappresentano la migliore difesa contro i punti ciechi, riducendo infatti la necessità di movimenti innaturali e consentendo di mantenere la visione in avanti, permettono un migliore controllo dei punti ciechi e aumentano la visibilità di ciò che si trova dietro la propria vettura.

La chiave è assicurarsi che siano impostati correttamente. Sia per gli specchietti laterali lato conducente sia per quelli del passeggero, occorre regolare l’angolazione in modo da poter vedere solo un piccolo frammento della parte posteriore della propria auto, fornendo una chiara visione della strada accanto e dietro di sé; se sono troppo vicini, il conducente finisce per vedere solo la propria auto, ma se sono troppo lontani non permettono di vedere con chiarezza cosa sta succedendo intorno a sé.

Concludendo, la presenza e l’integrità nonché una giusta angolazione degli specchietti associate alla prudenza e alla conoscenza delle norme che regolano la condotta di circolazione contribuiscono alla sicurezza per tutti gli utenti della strada.

ambulance ready to depart

Ovviamente in caso di un “necessità” per un motivo “X” (anche in comunicazione, possibilmente registrata o scritta, con l’ente o il proprietario del veicolo) ci si potrà comunque appellare all’Art. 54 C.P. – Stato di necessità. Il quale sancisce che non è punibile chi ha commesso il fatto per esservi stato costretto dalla necessità di salvare sé od altri dal pericolo attuale di un danno grave alla persona, pericolo da lui non volontariamente causato, né altrimenti evitabile, sempre che il fatto sia proporzionato al pericolo.

Convenzione Assicurativa Co.E.S Lazio

TUTELA PATENTE

PERCHÉ È IMPORTANTE AVERLA?

A seguito delle nuove norme della legge 41 (marzo 2016) sono entrati in vigore i reati di Omicidio Stradale e Lesioni personali stradali. Un argomento che oggi può riguardare anche il guidatore più attento poiché, in caso di incidente stradale che provochi 40 giorni di prognosi porta ad un Procedimento Penale d’Ufficio. In questo caso, una tutela legale aiuta a affrontare le spese che bisognerà sostenere obbligatoriamente e potrai farti difendere dal tuo legale di fiducia.

Co.E.S Lazio Emergenza Sanitaria

www.coeslazio.it

www.coeslazio.org

seguici su: CoES Lazio Facebook – CoES Lazio Twitter – CoES Lazio Youtube

Telegram Coes Lazio – Instagram Coes Lazio

118 ambulance crashes ambulanza ambulanza 118 ambulanze art. 177 cds autista ambulanza autista cat. bs Autista di ambulanza autista soccorritore autistasoccorritore autisti di ambulanza autisti soccorritori carabinieri nas concorso autista concorso autista ambulanza concorso autista soccorritore corso autista ambulanza corso di guida ambulanza corso guida ambulanze corso guida sicura covid19 emergenza emergenza sanitaria guida sicura immobilizzazione spinale incidenti incidenti ambulanze maxiemergenza nas ambulanze nas roma neminem laedere operatori 118 prudenza e diligenza ptc trauma Sentenze ambulanze sicurezza stradale sirena e lampeggianti soccorritore soccorso tecnico stress stress guida stress lavoro trasporto in ambulanza velocità

118 ambulance crashes ambulanza ambulanza 118 ambulanze art. 177 cds autista ambulanza autista cat. bs Autista di ambulanza autista soccorritore autistasoccorritore autisti di ambulanza autisti soccorritori carabinieri nas concorso autista concorso autista ambulanza concorso autista soccorritore corso autista ambulanza corso di guida ambulanza corso guida ambulanze corso guida sicura covid19 emergenza emergenza sanitaria guida sicura immobilizzazione spinale incidenti incidenti ambulanze maxiemergenza nas ambulanze nas roma neminem laedere operatori 118 prudenza e diligenza ptc trauma Sentenze ambulanze sicurezza stradale sirena e lampeggianti soccorritore soccorso tecnico stress stress guida stress lavoro trasporto in ambulanza velocità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: