Indicatori di direzione e Sicurezza Stradale…

Il 70% dei conducenti nel mondo accende le frecce a caso e in Italia?

Photo by Aayush Srivastava on Pexels.com
In Italia dalle rilevazioni su strada è emerso che il 36% del campione analizzato (Fonte Asaps 2015) non mette in funzione le frecce quando previsto, violando il Codice della Strada e determinando così un pericolo per la circolazione. L’indagine ha interessato un campione non troppo significativo di automobilisti (1.000), distribuiti però su tratti autostradali e cittadini di cinque città italiane: sono Torino, Varese, Bologna, Roma e Napoli.
UNO SU TRE - I funzionari dell’ASAPS si sono recati sulle autostrade Milano-Napoli (A1), Torino-Trieste (A4) e Bologna-Taranto (A14). In questo frangente è stato analizzato il comportamento di 300 automobilisti, la maggior parte dei quali non ha attivato gli indicatori di direzione quando previsto: le frecce laterali sono state messe in funzione da 96 conducenti (32% del totale), mentre 204 non hanno segnalato l’intenzione di cambiare corsia di marcia. La percentuale rimane simile quando vengono prese in considerazione le strade della rete ordinaria: solo 266 automobilisti su 700 (38%) hanno attivato le frecce a momento di cambiare corsia lungo strade a due o più corsie. Nel complesso 362 automobilisti su 1000 (36%) hanno utilizzato l’indicatore di direzione in maniera corretta e continua. La città più ligia alle regole è stata Torino (55%), mentre a Napoli solo il 28% degli automobilisti ha messo in funzione le frecce. (Fonte: Al Volante-ASAPS)
Photo by Kindel Media on Pexels.com

Trascuratezza alla base di molti incidenti stradali?

L’utilizzo degli indicatori di direzione non è un’azione “facoltativa”, ma è un preciso obbligo giuridico che non si osserva come diligente consuetudine nel conducente medio. Proprio questa “trascuratezza” caratterizza tanti sinistri stradali. Sui veicoli di nuova generazione abbiamo delle bellissime frecce con luci a led… rendiamole utili e rendiamoci visibili! non per questo chi ha le classiche lampadine a filamento è esentato nell’utilizzarle, sia ben chiaro…

  • Quante volte nella fase di affiancamento di un veicolo all’improvviso questo svolti senza segnalare anticipatamente la sua intenzione?

Sovente, ad incorrere in questo tipo di sinistro, sono l’utenza debole quali i conducenti delle due ruote (quelli rispettosi del CdS non i furbi), i pedoni, avendo come conseguenza nel sinistro la caduta con conseguente trasporto sanitario.

E nelle intersezioni e rotatorie cosa succede?

  • Quante volte capita di vedere auto ad un’intersezione senza indicatore di direzione per poi scoprire che era intenzionata a svoltare nella nostra direzione?

Ricordate… noi sappiamo sempre qual’è la nostra direzione, ma l’altro utente della strada non saprà mai cosa noi abbiamo intenzione di fare… poi abbiamo anche “l’indeciso” che non segnala la direzione pericolo pubblico N. 1… ne discuteremo prossimamente!

La situazione è fastidiosa e drammatica, con grave ripercussione anche sulla fluidità della circolazione che potrebbe scorrere più rapidamente se le nostre intenzioni alla guida fossero esternate con sufficiente anticipo, così come normato;

regola che andrebbe seguita scrupolosamente perché aiuterebbe ad evitare incidenti, anche gravi. Ricordiamoci che in vigore c’è sempre la legge 41/2016!

Invece, molti continuano a condurre veicoli come se fossero da soli sulla strada (come ad es. coloro che percorrono “esclusivamente” la corsia di sorpasso in autostrada o extraurbane, anche se non c’è nessuno da sorpassare, o coloro che impegnano una corsia di canalizzazione errata infischiandosene del Codice della Strada ma, soprattutto, degli altri utenti della strada corretti.

L’indicatore di direzione, per molti automobilisti, è diventato un optional, addirittura un “malessere interiore” che intralcia lo spostamento della leva nella rotazione del volante, perpetrando, con la “costante inosservanza di una norma”.

l’aspetto funzionale  di rendere la circolazione più sicura è ormai scesa negli ultimi posti delle “priorità” dei conducenti.

Ribadiamo inoltre che per coloro non fossero impossesso della “leva magica” degli indicatori di direzione… si può procedere diversamente, come?

Quando i detti dispositivi manchino, il conducente deve effettuare le segnalazioni a mano, alzando verticalmente il braccio qualora intenda fermarsi e sporgendo, lateralmente, il braccio destro o quello sinistro, qualora intenda voltare”.

“Con gli stessi dispositivi deve essere segnalata anche l’intenzione di rallentare per fermarsi.”

Quanti ne sono realmente a conoscenza?

Abbiamo appena affermato che per molti questo è un optional… ma… la regola di prudenza impone, oltre all’obbligo dell’uso dell’indicatore di direzione anche di guardare negli specchietti laterali e retrovisore onde verificare che non vi siano altri conducenti che abbiamo segnalato la stessa intenzione o che abbiano l’intenzione di impegnare la nostra stessa corsia di marcia o che stiano per impegnarla; e nel caso di omissione reciproca si può ben intuire quali poi saranno le conseguenze.

Comunicare agli altri conducenti con anticipo le nostre reali intenzioni alla guida renderebbe la strada e la circolazione molto più sicura per tutti, pedoni compresi, che sono i primi a subire più pesantemente tali mancanze, in termini di ripercussioni alla salute.

Art. 154. Cambiamento di direzione o di corsia o altre manovre

  •  I conducenti che intendono eseguire una manovra per immettersi nel flusso della circolazione, per cambiare direzione o corsia, per invertire il senso di marcia, per fare retromarcia, per voltare a destra o a sinistra, per impegnare un’altra strada, o per immettersi in un luogo non soggetto a pubblico passaggio, ovvero per fermarsi, devono:
  • a) assicurarsi di poter effettuare la manovra senza creare pericolo o intralcio agli altri utenti della strada, tenendo conto della posizione, distanza, direzione di essi;
  • b) segnalare con sufficiente anticipo la loro intenzione.
  • 2. Le segnalazioni delle manovre devono essere effettuate servendosi degli appositi (( . . . )) indicatori ((luminosi)) di direzione. Tali segnalazioni devono continuare per tutta la durata della manovra e devono cessare allorché essa è stata completata.
  • Con gli stessi dispositivi deve essere segnalata anche l’intenzione di rallentare per fermarsi. Quando i detti dispositivi manchino, il conducente deve effettuare le segnalazioni a mano, alzando verticalmente il braccio qualora intenda fermarsi e sporgendo, lateralmente, il braccio destro o quello sinistro, qualora intenda voltare.

 I veicoli di emergenza sono esonerati?

Ovviamente NO!! tra i conducenti dell’emergenza è assai diffusa la pessima abitudine di NON inserire gl’indicatori di direzione o NON inserirli per tempo, forse per vizi quotidiani legati alla conduzione dei veicoli personali, ci sentiamo comunque di affermare che la sensibilizzazione in tal senso ha già avuto inizio ed all’insegna della Sicurezza Stradale nei vari corsi di Guida Sicura, ma soprattutto nel nostro GSES CoES Lazio, sicuramente si è dato e darà ampio spazio a questo argomento affinché si evidenzi l’importanza di tali dispositivi nella guida in emergenza, nel pieno rispetto dell’Art. 154 del CdS.

la nostra direzione è e sarà di non disorientare l’utenza stradale con manovre repentine ed incaute senza segnalazioni appropriate, con la promessa di trasformare queste desuetudini in buone abitudini.

Ultimo appunto… le frecce di emergenza non servono ad indicare un “parcheggio in doppia fila” ma servono a ben altro:

  • per ingombro della carreggiata causa forza maggiore
  • mentre stai posizionando il triangolo
  • quando procedi a velocità ridotta per avaria del veicolo
  • per improvvisi rallentamenti su strade ad alta velocità

E voi… cosa ne pensate?

www.coeslazio.it

www.coeslazio.org

seguici su: CoES Lazio Facebook – CoES Lazio Twitter – CoES Lazio Youtube

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: